Formazione DAE

Aspetti Legislativi:

Con la legge del 3 aprile 2001, n. 120, l’Italia ha regolamentato l’utilizzo dei defibrillatori semiautomatici DAE in Italia. La legge, infatti, afferma che:
Il Decreto Balduzzi "Disciplina della certificazione dell’attività sportiva non agonistica e amatoriale e le linee guida sulla dotazione e l’utilizzo di Defibrillatori semi-automatici e di eventuali altri salvavita" è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 20 Luglio 2013. Le società dilettantistiche hanno l’obbligo di possedere un defibrillatore ed avere personale formato.
Il decreto ministeriale nell’Allegato E contiene linee guida dettagliate sulla dotazione e l’utilizzo dei defibrillatori. Dovrà essere presente personale formato e pronto a intervenire e il defibrillatore deve essere facilmente accessibile, adeguatamente segnalato e sempre perfettamente funzionante. Leggi qui l'articolo sulla gazzetta ufficiale
Nelle realtà aziendali non Vi è ancora l’obbligo di dotarsi del defibrillatore, ma il ministero consiglia caldamente di dotarsi dello strumento per le aziende di medie e grandi dimensioni al fine di promuovere la prevenzione nell’ambito lavorativo. Rendere più sicuro il proprio ambito lavorativo è un gesto di lungimiranza, elevata responsabilità e rispetto nei confronti di tutte le persone che lo frequentano, siano essi dipendenti, clienti, persone esterne o visitatori occasionali.

Perché dotarsi del dae?

Il defibrillatore automatico esterno (DAE) è indispensabile per trattare l’arresto cardiaco improvviso. Ogni 90 secondi una persona al mondo muore a causa di questo importante problema. In Italia si registrano circa 60.000 casi l’anno, uno ogni 1.000 abitanti per anno.
Alcune persone possono sentirsi scoraggiate all’idea di usare un defibrillatore: saprò riconoscere l’arresto cardiaco? Saprò utilizzare il defibrillatore? Assieme ai defibrillatori vengono fornite istruzioni dettagliate che permettono anche a chi non ne ha mai usato uno di prestare l’assistenza necessaria alla vittima. Tra i soccorritori occasionali è alto il timore di somministrare uno shock non necessario. Questo evento non può accadere perché i defibrillatori diffusi in Italia sono semi-automatici, il che significa che il defibrillatore permette di erogare uno shock solo quando è necessario. Se mai ci si dovesse trovare a prestare soccorso a una persona che ha appena subito un arresto cardiaco improvviso, ognuno di noi vorrebbe e dovrebbe essere in grado di poterla aiutare concretamente.
L’utilizzo del Defibrillatore Automatico Esterno (DAE) è vincolato a un corso BLS-D. Ogni persona addestrata BLS-D rappresenta un valore aggiunto per la società perché ovunque si trovi potrà intervenire prontamente in caso di arresto cardiaco, al di là della presenza o meno del defibrillatore, per la gestione dei primi due anelli della catena di sopravvivenza (massaggio cardiaco e ripristino della respirazione), nel reciproco interesse di tutti i cittadini. I defibrillatori DAE sono estremamente semplici nel loro utilizzo e non è necessaria alcuna esperienza medica per utilizzarli: bastano poche ore di corso per imparare a salvare una vita, raggiungendo la stessa efficacia dei Defibrillatori ospedalieri.
Il valore di una vita non ha prezzo. L’impegno economico necessario ad attivare un progetto di defibrillazione precoce è alla portata di molti e rappresenta un ottimo investimento per la salvaguardia della propria attività/organizzazione e potrebbe rappresentare un motivo di spunto per promuovere e differenziare l’immagine della propria realtà.
Inoltre ecco un link utile alle FAQ sul DAE dal sito ufficiale AREU lombardiahttps://www.youtube.com/watch?v=WyBDKD6UJD8

CONTATTACI

Richiedi maggiori informazioni sui nostri servizi

Link per visionare Informativa Privacy per Moduli di Contatto e Newsletter

SEDE

Via Francesco Ferrucci 2
Milano (MI) - 20145

TELEFONO

02 36570750

ORARI

Da Lunedì al Venerdì
dalle: 8:00 alle 17:30