Mobilty Manager – PSCL (piano spostamento casa-lavoro)

Con le nuove linee guida emanate dal Ministero della Transizione ecologica vengono definiti e dettagliati i compiti e le funzioni della figura del Mobility Manager, nonché l’attuazione e la redazione dei piani per gli spostamenti casa-lavoro (PSCL). La figura del Mobility manager nasce proprio per favorire lo sviluppo di strumenti di mobilità utili al decongestionamento del traffico nelle aree urbane mediante la riduzione dell’uso del mezzo di trasporto privato individuale. È una figura che promuove e realizza interventi di organizzazione e gestione della domanda di mobilità delle persone, anche collaborando all’adozione del piano di mobilità sostenibile.

Il Mobility manager dovrà quindi occuparsi di cercare delle soluzioni di mobilità per i lavoratori, incentivando forme di mobilità sostenibile per gli spostamenti, tenendo conto anche dello stato dell’offerta di trasporto presente nel territorio interessato. La prima adozione del PSCL deve avvenire entro il 23.11.2021. Qui di seguito riportiamo gli estratti più significativi delle normative approvate e già in vigore che delineano quali sono le aziende soggette a tali disposizioni e per quali comuni.

L’art.229 comma 4 del D.L. n.34/2020 dispone:

“le imprese e le pubbliche amministrazioni (…) con singole unità locali con più di 100 dipendenti ubicate in un capoluogo di regione , in una città metropolitana, in un capoluogo di provincia ovvero in un comune con più di 50.000 abitanti sono tenute ad adottare, entro il 31.12 di ogni anno, un piano degli spostamenti casa-lavoro del proprio personale dipendente finalizzato alla riduzione dell’uso del mezzo di trasporto privato individuale nominando, a tal fine, un mobility manager con funzione di supporto professionale continuativo alle attività di decisione, pianificazione, programmazione, gestione e promozione di soluzioni ottimali di mobilità sostenibile”

Il D.M. 12 maggio 2021 definisce le modalità attuative delle disposizioni contenute all’ art.229 comma 4 del D.L. n.34/2020.

Art.1 comma 2 del D.M. 12 maggio 2021 dispone “il presente decreto è finalizzato a consentire la riduzione strutturale e permanente dell’impatto ambientale derivante dal traffico veicolare privato nelle aree urbane e metropolitane, promuovendo la realizzazione di interventi di organizzazione e gestione della domanda di mobilità delle persone che consentano la riduzione dell’uso del veicolo privato individuale a motore degli spostamenti sistematici casa-lavoro e favoriscano il decongestionamento del traffico veicolare”.

Il mobility manager supporta l’azienda per gestire e ottimizzare gli spostamenti casa-lavoro dei dipendenti aziendali attraverso:

  • L’incentivazione all’utilizzo dei mezzi pubblici,
  • La riduzione dell’utilizzo dei mezzi privati,
  • Una migliore organizzazione degli orari.

Il comma 2, art.3 del DM 12 maggio 2021 ha chiarito che:” al fine della verifica della soglia dei 100 dipendenti di ogni singola unità locale ai sensi del comma 1, si considerano come dipendenti le persone che, seppur dipendenti di altre imprese e enti pubblici, operano stabilmente, ovvero con presenza quotidiana continuativa, presso la medesima unità locale in virtù di contratti di appalto di servizi o di altre forme di distacco, comando o altro.” Deve essere trasmesso entro 15gg al comune territorialmente competente ai sensi dell’art.5, comma 3 del D.M. 12 maggio 2021, deve a sua volta aver provveduto alla nomina del mobilty manager d’area svolgente funzione di raccordo tra quello aziendale e quello dei comuni.

È il comune con il supporto del mobilty manager d’area, individua eventuali modifiche al PSCL trasmesso, e può stipulare con l’impresa che lo ha redatto intese e accordi per una migliore implementazione. Il PSCL deve essere redatto seguendo le linee guida pubblicate con il DL n.209/2021.

Fonti:
D.M. 12 maggio 2021 Modalità attuative delle disposizioni relative alla figura del mobility manager. https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/05/26/21A03111/sg

DECRETO-LEGGE 19 maggio 2020, n. 34 Misure urgenti in materia di salute, sostegno al lavoro e all’economia, nonché’ di politiche sociali connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19. (20G00052) (GU Serie Generale n.128 del 19-05-2020 – Suppl. Ordinario n. 21) note: Entrata in vigore del provvedimento: 19/05/2020 https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2020/05/19/20G00052/sg 

DL n.209/2021 https://www.mit.gov.it/node/16288

Share:

Comments are closed.

SEDE

Via Francesco Ferrucci 2
Milano (MI) - 20145

TELEFONO

02 36570750

ORARI

Da Lunedì al Venerdì
dalle: 8:00 alle 17:30